3 aprile 2016

Convento S. Antonio da Padova


La chiesa di Sant'Antonio da Padova, fu costruita su progetto di Alberto Porta, nata per ospitare i frati piemontesi estromessi dai conventi in seguito alla Legge Siccardi del 1866, che prevedeva la soppressione delle case religiose . 
Correva l’anno 1887, il 13 giugno, festa del Santo che i lavori della prima opera furono conclusi.
Negli anni successivi fu ultimata la facciata con la posa dei due imponenti leoni, il campanile, le due cappelle laterali dedicate a Maria Santissima Immacolata e al Sacro Cuore di Gesù; infine nel 1912 fu introdotta la grotta di Lourdes nella nicchia dell’ingresso laterale sinistro della chiesa.
Durante il secondo conflitto mondiale, la chiesa fu colpita da due bombardamenti che la danneggiarono lievemente. 
Da sempre sede della Mensa di Sant'Antonio per persone disagiate.

 


Posta un commento