5 aprile 2014

La dama velata

Al Cimitero Degli Impiccati è legata la misteriosa storia  della :
 " Dama Velata "

Nel 1792 Aleksandr Beloselkij, ambasciatore della zarina Caterina di Russia nel Regno di Sardegna, si trasferì a Torino alla corte dei Savoia in qualità di diplomatico, con lui i tre figli e la sua bellissima moglie la principessa , Barbara Jakovlevna Tatisjtjeva.
La principessa giunse a Torino in precarie condizioni di salute, dopo tre mesi, a solo 28 anni, il 23 marzo del 1792 morì in seguito di complicazioni sopraggiunte.
Bastarono comunque tre mesi per fare modo che a Torino non si parlasse altro che della sua bellezza.
Là principessa fu sepolta dapprima nel cimitero di San Lazzaro e poi trasferita dall'ambasciatore affranto in quello di San Pietro in Vincoli, per poter raggiungere più velocemente ogni giorno la sua amata.
All'ingresso della cimitero  una piccola cappella funeraria nel cui interno vi era una statua, commissionata dall'ambasciatore all’artista fiorentino Innocenzo Spinazzi, un monumento funebre che rappresenta la morte, la religione, la bellezza e la fede.
L'opera venne completata e posizionata sulla sepoltura nel 1794. 
La statua rappresenta una dama con il capo ricoperto da un velo in grado di lasciare intravedere i  lineamenti del viso.
Da allora nacque la leggenda, una donna bellissima si aggirava nei pressi del cimitero; era il fantasma della principessa Barbara (Varvara per gli spiritisti); gli uomini se ne innamoravano e lei, dopo aver amoreggiato con loro, li conduceva fino alla propria tomba, dentro San Pietro in Vincoli, per poi sparire nel nulla. 

Nel 1975 il comune di Torino in seguito a profanazioni, decise di rimuovere la statua, dal 2013 è ospitata nella Galleria di arte moderna GAM di Torino.


La famosa leggenda ha ispirato Edoardo Margheriti per produrre nel 2010 il film “La dama velata”, interamente girato a Torino.
Durante le riprese ci furono diversi inconvenienti tecnici e guasti alle apparecchiature, come disse il regista :
Forse la Dama Velata non era d'accordo su alcune scelte e ha fatto in modo di costringerci a modificare delle scene ed il montaggio definitivo, speriamo che almeno sia soddisfatta.